Cerca nel blog

martedì 14 settembre 2010

Condivisione e Copyright: le licenze Creative Commons.

Partiamo dal presupposto che sei un artista e che ami condividere le tue opere con il mondo intero. Supponiamo che per CONDIVISIONE intendi qualcosa di veramente aperto, ovvero che desideri che altri artisti prendano spunto dalle tue opere per crearne di nuove. Oggi il web con tutti i suoi social network, blog, siti e via dicendo, ti da la possibilità di farlo in maniera davvero semplice. Ma per quanto OPEN possa essere la tua visione di opera d'arte condivisa, un minimo di Salvaguardia sui tuoi diritti è necessaria.
Dove non arriva la legge tradizionale sul Diritto d'autore e sui copyright (che oltretutto cambia di stato in stato e che quindi è difficile da gestire ONLINE) arrivano le licenze Creative Commons.
Il loro scopo è quello di darti la possibilità di condividere con il mondo intero le tue opere ma di mantenere i diritti di paternità sul prodotto originale e permettono di risalire a TE come FONTE DEL TUO PRODOTTO dandoti il merito del lavoro originale e se vogliamo, alimentando anche la tua reputazione in rete.
Una licenza CC ti permette di definire a livello Internazione, le limitazioni che tu applichi alle tue opere cioè permette di definire ciò che ciascuno può fare o non può fare con quello che tu hai creato.

Le licenze disponibili si trovano su: www.creativecommons.it.

scegliendo la combinazione più adeguata puoi permettere ad altri di costruire opere con la tua opera, guadagnarci o non guadagnarci, tramandare il tuo nome all'infinito .... le scelte sono davvero tante ma la certezza rimane una sola: tu sarai sempre riconosciuto come IL PADRE ORIGINALE dell'opera nativa.

Vania Tamburini.
bibliografia: Personal Branding di Luigi Centenaro, Tommaso Sorchiotti e siti sucitati.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti