Cerca nel blog

mercoledì 3 novembre 2010

Utilizzo corretto dei META TAG

E' ormai risaputo che per conquistarsi il posto in prima fila nei motori di ricerca c'è un lungo studio da fare e molti km virtuali da percorerre.
Ciò che è importante è avere almeno le BASI ovvero essere qualitativamente buoni, essere leggeri e soprattutto non far mancare al proprio sito elementi fondamentali che da soli fanno poco ma senza non ci si può proprio stare.
Mi riferisco ai meta_tag, uno strumento fortemente utilizzato ma che nel corso degli anni ha rischiato troppo spesso di essere frainteso e utilizzato in modo non corretto.
L'abuso dei meta_tag all'interno di siti pornografici e di schifezze varie, hanno fatto in modo che molti motori di ricerca cessassero di utilizzarli come criteri principali per il ritrovamento di siti.
Google ha praticamente ignorato l'uso dei meta_tag (tranne per il meta_tag Google), e ci sono altri motori di ricerca che li leggono e li intepretano a modo loro.
Con questo articolo voglio fornire alcune spiegazione di che cosa sono, che cosa fanno e quali è bene utilizzare in determinati siti e quali invece no.

Cosa sono i meta_tag? Beh, non sono altro che pezzi di codice informativi che vanno inseriti all'interno dell'intestazione del vostro web-documento (o dei vostrI web-documentI) .
Gli attributi associabili al meta_tag possono essere pricipalmente di due tipi:
meta http-equiv="nome" content="contenuto"
meta name= "nome" content ="contenuto"
altri generi di meta come "meta abstract, meta Subject," vengono totalmente ignorati in quanto vanno inseriti all'interno dell'attributo NAME e non trattati come elementi diretti;
quindi è scorretto: meta Subject="oggetto del sito"
è corretto: meta name="Subject" content="oggetto del sito"

Detto ciò

i meta-tag consigliati (ovvero quelli che non devono mai mancare) sono:

META CONTENT LANGUAGE
sintassi: META HTTP-EQUIV="Content-Language" CONTENT="en-GB"
Utilizzate questo meta-tag per categorizzare la lingua della pagina web che state costruendo. E' da utilizzare per esempio se il vostro sito è scritto in  inglese (non USA), e volete sia riconosciuto come inglese e non come americano.

META CONTENT TYPE
sintassi: meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=iso-8859-1"
utilizzate questo meta-tag per dichiarare il set di caratteri che utlizzate nel doc.web.
Il non utilizzarlo può causare problemi di corretta visualizzazione. Si consiglia di specificarlo anche quando si utilizza una DTD e di utilizzare quello in vigore dal consorzio W3 (www.w3.org).

META LANGUAGE
sintassi: META NAME="Language" CONTENT="italiano"
utilizzarlo per dichiarare la lingua utilizzata nel sito. (soprattutto se essa è inglese non USA)

META DESCRIPTION
sintassi: META NAME="description" CONTENT="descrizione breve degli argomenti trattati nella pagina"
utilizzate questo meta-tag per fornire una breve (BREVE) descrizione di ciò di cui parla il sito.
Cercate di essere sintentici, chiari, e di non andare oltre le 20-25 parole. Alcuni motori di ricerca lo utilizzano come testo da pubblicare nei risultati della pagina di ricerca (di solito viene visualizzato sotto il link diretto alla pagina, come una sorta di annuncio).

meta-tag opzionali (ovvero quelli che in alcuni casi è meglio ci siano e in altri no):

META ABSTRACT
sintassi:META NAME="Abstract" CONTENT="dieci paroline che descrivono il campo di specializzazione del sito"
serve per comunicare una breve descrizione inferiore alle 10 parole. Utilizzatelo solo se l'argomento di cui parlate ha una particolare specializzazione, una nicchia in quanto aiuterà i motori di ricerca che parlano
di quello specifico argomento a trovarvi più facilmente (i motori di ricerca principali difficilmente lo valutano).

META AUTHOR

sintassi: META NAME="Author" CONTENT="Vania Tamburini
questo meta-tag serve ad identificare l'autore della pagina. Per autore  s'intende colui/colei che ha sviluppato l'HTML/PHP/XML..... è consigliato nome e cognome e sconsigliata l'email (soprattutto se vi volete proteggere dai software che vi rintracciano e vi spediscono un sacco di spam, le persone che ci tengono a contattarvi difficilmente vi cercano nei META-TAG).

META COPYRIGHT
sintassi: meta name="copyright" content="Copyright 2010"
se avete marchi, diritti di autore, brevetti o altre informazioni legate alla proprietà intelettuale, questa è il posto giusto dove metterli, separati da virgola. Se non li avete limitatevi a indicare l'anno di costruzione del sito.
E' un meta-tag opzionale in quanto non protegge i vostri copyright semplicemente li include a livello di descrizione.

META DESIGNER

sintassi: META NAME="Designer"; CONTENT= "ombreinluce.it"
utilizzatelo per indicare il nome del progettista del sito. Ha un titolo prettamente descrittivo, ci sono web designer che pensano di farsi pubblicità attraverso questo tag, in realtà i motori di ricerca lo ignorano totalmente. La sua utilità stà nel mettere la firma sul progetto a livello documentaristico.

META GOOGLE
questo meta-tag ha diverse opzioni che sono esclusive di Google (si vocifera che siano gli unici meta tag considerati da google.)
  • Googlebot:noarchive - nega a Google il consenso di mostrare contenuti nella cache.
  • Googlebot:nosnippet - nega a Google il consenso di mostrare estratti dalla copia in cache.
  • Googlebot:noindex - indica a Google di non indicizzare il documento.
  • Googlebot: nofollow - indica a Google i link che non devono essere considerati dalla PageRank.

META KEYWORDS
sintassi: META NAME="keywords" CONTENT="web, grafica, software, formazione"
utilizzate questo meta-tag per elencare parole chiave che definiscono il contenuto della pagina. E' bene definire per ogni pagina le sue keywords. E' bene non esagerare, non andate oltre le 20 parole e cercate di scovare nella vostra fantasia quelle meno comuni che identifichino quello che fate. Utilizzate parole rilevanti ai fini del vostro sito perchè molti motori di ricerca penalizzano l'abuso sputandoti totalmente fuori dai risultati. Il tempo perso per la ricerca di parole chiavi adeguate non è tempo PERSO. Vi consiglio di utilizzare gli strumenti gratuiti che Google fornisce ai suoi utenti perchè sono ottimi per analisi di questo genere.

META TITLE
sintassi: META TITLE CONTENT="titolo della pagina"
utilizzatelo per dichiarare il titolo della pagina web. E' bene che esso corrisponda al contenuto dell'elemento TITLE . Utilizzatelo con cautela ci sono motori di ricerca che lo sfruttano come
risultato e quindi non deve essere contradditorio con il contenuto effettivo della pagina.

meta-tag non consigliati (ovvero metteteli solo se proprio non potete farne a meno)


META CONTENT SCRIPT TYPE e META CONTENT TYPE STYLE

non è necessario utilizzarli in quanto i motori di ricerca e i browser non hanno bisogno di leggere questa informazione per capire le specifiche del linguaggio di script predefinito del documento e il suo CSS. Il rischio che si corre è di creare delle incongruenze con ciò che loro rilevano in automatico.

META DISTRIBUTION
è un meta-tag utilizzato per dichiarare la distribuzione dei contenuti della pagina ovvero se equivale a tutto il web, se è riservata all'IP del sito, se è privato. Si sconsiglia di utilizzarlo perchè totalmente ignorato, se si vogliono specificare elementi fondamentali per la distribuzione è necessario utilizzare un file robots.txt

META EXPIRES
serve ad indicare data e ora in cui il sito scade. Non è pratico per i motori di ricerca.

META PRAGMA NO-CASH
è utile se possiedi un sito che aggiorna i contenuti frequentemente, in quanto questo meta-tag dice ai browser (utilizzando : "NO-CACHE") di non mostrare una versione di cash della pagina ma di caricarla a nuovo ogni volta. E' totalmente ignorato dai motori di ricerca. Il problema stà nel fatto che le informazioni vengono estrapolate dal server ogni volta che un visitatore
visualizza la pagina, questo porta a tempi di caricamento più lunghi nonchè un'attività del server più sostenuta.

META RATING
indica la tipologia di pubblico che può vedere il sito (es. adulti).Da evitare.

META REFRESH
viene utilizzato per specificare un ritardo in secondi prima che il browser ricarichi automaticamente la pagina. E' da evitare perchè alcuni motori di ricerca ignorano i siti che ce l'hanno perchè li considerano generatori di spam.

META REVISIT AFTER
si vocifera che con quello che specifichi in questo tag, segnali ai motori informazioni che ti permettano di indicizzare al meglio il tuo sito. Sono voci false. I motori di ricerca non obbediscono alla richiesta ma seguono i loro tempi e modalità per indicizzare il tuo sito.

META ROBOTS
serve per indicare ai motori di ricerca cosa NON DEVONO indicizzare. E' sconsigliato l'utilizzo perchè i motori di ricerca lo ignorano. E' da preferire il file robots.txt.

META SUBJECT
viene utilizzato per dichiare l'oggetto del sito. I motori di ricerca lo ignorano totalmente per tanto ne è sconsigliato l'utilizzo ai fini dell'indicizzazione.

Vania Tamburini

1 commento:

  1. Bravo Max!
    ottime informazioni, basta con i siti spazzatura!!!!

    RispondiElimina

Commenti